Arezzo, Dal Canto: "Derby con la Robur Siena? Tensione relativa"

06.10.2018 17:01 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 73 volte
Fonte: TuttoC.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Arezzo, Dal Canto: "Derby con la Robur Siena? Tensione relativa"

Giornata di conferenza in casa Arezzo, con mister Alessandro Dal Canto che parla alla stampa del match che domenica vedrà i suoi ragazzi opposti alla Robur Siena, in quella che per il tifo amaranto è la partita più attesa dell'anno: "La tensione del derby è relativa. Per l'ambiente è una gara particolare, per noi una tappa da non sbagliare a prescindere dall'avversario: non credo che ci siano bestie nere o tabù da sfatare, penso piuttosto che affronteremo una squadra che era preparata a fare un altro tipo di campionato, servirà quindi una partita di estrema attenzione e vigore fisico. In generale io non ho mai cambiato molto, grosse variazioni non le ho fatte neppure in amichevoli, cambiare non porta sempre beneficio, ma per la formazione vedremo: non significa che a ora non possano giocatore 3-4 calciatori diversi, ma credo anche che questo sarà un discorso da fare di più con il turno infrasettimanale. A ogni modo abbiamo un altro allenamento per schiarirci le idee". Quando gli viene invece chiesto se una rosa più giovane possa risentire del derby: "Alla fine di derby ne abbiamo tanti, non vedo differenze per un calciatore nella preparazione del match, non credo serva uno stimolo particolare o una carica diversa. Non sono di qui e non vorrei dire castronerie, ma credo che alla fine sia più sentito quello con la Robur per la vicinanza tra città". Parlando poi dell'avversario: "Loro hanno ottimo palleggio, calciatori di categoria superiore che possono far la differenza, la Robur giocherà a vincere, anche per il trascorso che ha: probabilmente è una gara più simile al Pisa che all'Arzachena, giocheranno a viso aperto a fare male i bianconeri. Questo può essere un vantaggio perché magari troveremo più spazi, ma può anche non esserlo. Dobbiamo essere bravi noi a tenere botta, dall'ambiente si avverte che ci si aspetta qualcosa di più".