Entella, Boscaglia prepara una settimana fondamentale...

18.03.2019 13:09 di Tutto Siena Calcio   Vedi letture
Fonte: TuttoC.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Entella, Boscaglia prepara una settimana fondamentale...

La capolista esce imbattuta dal ‘Moccagatta’ di Alessandria e Roberto Boscaglia, tecnico della Virtus Entella ha commentato così l’esito del match in conferenza stampa.

“L’azione nella quale l’Alessandria ha reclamato il rigore c’era un fallo su Chiosa. Il metro di giudizio dell’arbitro è stato lo stesso per tutte e due le squadre. Su un terreno di gioco bruttissimo, si è messo a fischiare molto interrompendo spesso, ma la mia non vuole essere una critica. Ora mi spiego come mai l’Alessandria abbia difficoltà in casa. È una squadra che gioca un buon calcio, ma non può giocare palla a terra su un terreno come questo. Nel primo tempo la gara è stata equilibrata, nel secondo tempo abbiamo premuto sull’acceleratore. Ma non poteva esserci fluidità di gioco. Avremmo potuto segnare solo su un piazzato oppure su un errore degli avversari. Tra l’altro in alcune occasioni ci siamo esposti al contropiede di un avversario tosto, che sta acquisendo fiducia, che ha elementi importanti. Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, quindi ci prendiamo questo punto con grande soddisfazione.  E non voglio dire dei rigori su Caturano prima e Mancosu poi, ripeto che il metro di giudizio dell’arbitro era questo”.

La Virtus Entella è attesa da un ciclo molto impegnativo, con scontri diretti ravvicinati ed in sequenza. “Ovvio che possa esserci stanchezza fisica e mentale. Per esempio abbiamo solo un giorno di riposo per preparare la gara con la Pro Vercelli e la stessa cosa capiterà poi con la Robur Siena. Ma devo dire che la squadra non sta deludendo le aspettative. Sappiamo che dietro stanno correndo, perciò non ci possiamo fermare. Ci siamo trovati male – ha, poi,  scherzato Boscaglia sorridendo con grande ironia – ad avere una settimana intera per preparare la partita, anche se è stato finalmente bello. Comunque ce ne andiamo da qui soddisfatti per il punto ottenuto, conoscevamo bene le difficoltà che ci aspettavano. E poi, ripeto, il terreno di gioco ha influito, si sarebbe potuto vedere una partita molto più bella tra due squadre che vogliono giocare a calcio”.