Pisa, tra mille incognite parte un tour de force: settimana in trasferta

06.11.2018 12:24 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 48 volte
Fonte: TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano
Pisa, tra mille incognite parte un tour de force: settimana in trasferta

Un vero tour de force è quello che attende il Pisa, reduce dalla sconfitta di Chiavari contro l'Entella e ora alle prese con ben due derby, il recupero di domani contro la Robur Siena e quello di domenica contro la Lucchese. Una settimana in trasferta, insomma, con i toscani che si ritrovano ad aver rischiato di star fermi due settimane (fu infatti rinviato il confronto contro la Pro Vercelli del 28 ottobre, e il match contro l'Entella è stato a rischio fino a sabato pomeriggio) e a giocare poi tre partite in sette giorni. Con tutte le incognite che la gara contro l'Entella lascia a livello di preparazione: quest'oggi sarà infatti discusso il ricorso al TAR circa la riammissione del club in B, aspetto che ha inciso e non poco sulla gara giocata dai nerazzurri soprattutto a livello mentale. La formazione di Boscaglia si è sicuramente mostrata più in forma rispetto a quella di D'Angelo e ha legittimato la vittoria, ma l'incertezza che la stessa fosse annullata ha fatto mettere il freno a mano ai toscani, che avrebbero comunque potuto anche riaprire il confronto se il fallo di Massolo su Lisi fosse stato gestito correttamente dalla terna arbitrale e fosse stato assegnato il rigore che è apparso netto. Poi i nervi che saltano, un rigore viene invece dato ai liguri e c'è il rosso per Liotti che spinge a gioco fermo Nizzetto. Ma Liotti, se il confronto venisse invalidato per la riammissione del sodalizio di Gozzi in B, vedrebbe annullata la sanzione, e potrebbe magari scendere in campo domani. Incognita. E preparare una gara così è certamente complesso. Diversamente però non si può fare: il Pisa dovrà solo pensare a essere la miglior copia di sè stesso. Contro tutto e tutti.