Emma Villas a Monza, serve una vittoria in trasferta per continuare a credere nella salvezza

16.03.2019 09:30 di Tutto Siena Calcio   Vedi letture
Emma Villas a Monza, serve una vittoria in trasferta per continuare a credere nella salvezza

“Contro Modena è stata una partita difficile e lunga, all’inizio abbiamo subito in ricezione e non è stato dunque semplice per i nostri palleggiatori sviluppare un gioco, tuttavia siamo stati bravi a tenere botta e a reagire di tecnica e di cuore – ha dichiarato il libero della Emma Villas Siena, Andrea Giovi, a RadioSienaTv nel corso della trasmissione ‘Sotto Rete’ –. Poi la lotteria del tiebreak non ci è stata favorevole. Ma quella gara ci ha comunque dato entusiasmo, siamo stati bravi a non mollare, il tutto dopo una settimana che non era stata semplice a seguito della nostra sconfitta al PalaFlorio di Bari contro Castellana Grotte che è stata sicuramente un brutto passo falso”.

Prosegue poi Andrea Giovi: “Abbiamo ancora una speranza, dobbiamo tirare fuori l’orgoglio. Dovremo reagire da questa brutta situazione e fare di tutto affinché sabato sia un giorno di speranza. Sabato deve essere la nostra finale scudetto. Andremo ad affrontare una bella squadra, un gruppo solido, il nostro compito deve essere quello di mettere in campo il cuore ed il giusto atteggiamento. Dovremo giocare la gara al meglio che potremo, servirà la migliore versione di ognuno di noi”.

Monza è reduce da due vittorie consecutive, prima quella eclatante a Modena (1-3) e poi quella in casa contro Castellana Grotte. Il Vero Volley ha 36 punti e occupa attualmente la settima posizione di classifica: 12 vittorie e 12 sconfitte è il ruolino di marcia fin qui tenuto dai lombardi. Monza potrebbe anche lottare per il sesto posto, visto che la Calzedonia Verona ha 40 punti ma deve pure difendersi dai possibili assalti della Kioene Padova, che è ottava con 35 punti all’attivo. I playoff tuttavia sono già certi per il Vero Volley.

Il match di andata venne disputato il 16 dicembre scorso e al PalaEstra furono i lombardi ad imporsi con il risultato di tre set a uno in proprio favore: furono 20 i punti di Ghafour, 17 quelli di Plotnytskyi, con quest’ultimo che fu giudicato mvp della gara, e 16 di Dzavoronok. Monza attaccò con il 56%, ebbe un 43% di positività in ricezione e piazzò 6 ace; Siena rispose con il 49% in attacco, il 56% di positività in ricezione e 7 ace. Furono 16 i punti messi a segno da Jurij Gladyr (con 3 ace e 3 muri punto), 14 a testa per Fernando Hernandez e Yuki Ishikawa, 12 quelli di Vincenzo Spadavecchia che riuscì a mettere insieme 5 murate vincenti.

La scorsa settimana i monzesi davanti a 1.400 spettatori hanno avuto la meglio di Castellana Grotte in una partita comunque combattuta e che aveva visto i pugliesi portarsi in vantaggio dopo avere vinto il primo set. Dzavoronok mvp con 28 punti, 7 ace e il 67% di produzione offensiva, 20 punti di Buchegger e 13 di Yosifov.

Tutti le statistiche fatte registrare in questo campionato di Superlega premiano Monza: 1,60 ace per set dei lombardi contro gli 1,38 di Siena; 26,9% di perfette in ricezione contro le 21,2% della Emma Villas; 49,3% in attacco contro il 48,4% dei biancoblu; 2,37 muri punto per set contro gli 1,85 dei senesi.

Per la Emma Villas è la partita più importante della stagione, una sorta di finale scudetto, un match decisivo e cruciale. Non si può più sbagliare. I senesi dovranno giocare la gara migliore dell'annata per centrare la prima vittoria esterna del campionato che terrebbe aperti i discorsi di una possibile salvezza in Superlega.