Impresa della Emma Villas che sbanca il PalaNorda di Bergamo

12.03.2018 07:20 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 49 volte
Impresa della Emma Villas che sbanca il PalaNorda di Bergamo

Impresa della Emma Villas che sbanca il PalaNorda di Bergamo e conquista il successo in tre set in uno dei palazzetti più difficili di tutto il campionato di Serie A2. E’ la terza vittoria consecutiva per la Emma Villas, la quarta in sei gare di Pool A disputate fino a questo momento. E’ una serata veramente bella per il team senese, che si dimostra superlativo al servizio, efficiente in attacco e molto attento a muro e in difesa. Quasi tre mesi dopo la semifinale di Coppa Italia giocata al PalaNorda da queste due formazioni, Bergamo e Siena si ritrovano l’una di fronte all’altra. Emma Villas in campo con capitan Fabroni sulla diagonale insieme all’opposto olandese Boswinkel, Vedovotto e Fedrizzi sono in banda, Bargi e Melo al centro, Giovi è il libero. Bergamo è in campo con la sua classica diagonale Jovanovic-Hoogendoorn, Pierotti e Carminati gli schiacciatori, Cargioli e Valsecchi centrali, Innocenti in seconda linea a difendere. Primo set L’attacco della Emma Villas non inizia bene e trova difficoltà a sfondare. Hoogendoorn invece parte con la marce giuste e mette subito a segno due punti. La Caloni si ritrova immediatamente sul 4-1. Siena rimonta con le prime azioni vincenti di Vedovotto e di Melo, in campo ancora da centrale. Al centro guarda spesso anche il palleggiatore della Caloni Agnelli Jovanovic che ha subito risposte positive sia da Cargioli che da Valsecchi. Boswinkel si sblocca dopo alcune azioni che non era riuscito a chiudere: stavolta l’olandese schiaccia a terra con grande forza il punto del 6-4. Hoogendoorn segna punti a ripetizione, sull’8-4 coach Cichello chiama time out per parlare con i suoi giocatori. La battuta di Melo mette in difficoltà la ricezione bergamasca, il tocco a rete di Fedrizzi serve a ridurre lo svantaggio. L’ace di Fedrizzi porta Siena a -1, poi il pareggio arriva con la murata di capitan Fabroni. Ancora Fedrizzi superlativo al servizio: il pallone finisce proprio all’incrocio delle righe. “Friz” ottimo in battuta ed è 10-11, primo vantaggio per i senesi. E il parziale per la Emma Villas prosegue, perché Bargi stampa due murate di fila: 10-13. La Caloni Agnelli sembra in confusione e commette adesso alcuni errori. Fedrizzi in battuta è devastante: un altro ace dell’ex schiacciatore di Padova porta il risultato sul 10-16. A muro i senesi si stanno comportando alla grande, ora è difficile per la Caloni Agnelli trovare la via del punto. Uno scambio lunghissimo e spettacolare viene chiuso con astuzia dal solito Michele Fedrizzi che trova le mani del muro avversario e pallone out: 16-22. La battuta di Carminati crea problemi a Siena: due ace consecutivi per i locali ed ora il tabellone mostra il punteggio di 19-22. Un errore di Pierotti dà il set point ai biancoblu, poi la Caloni Agnelli piazza tre punti di fila. Il parziale viene chiuso con l’errore in battuta di Longo: 22-25. I senesi si aggiudicano quindi il primo set, terminato con 7 punti a segno di Michele Fedrizzi, miglior realizzatore per i biancoblu. In casa Olimpia Hoogendoorn è a quota 8. Secondo set Questa volta è il turno in battuta di Filippo Vedovotto a creare un break per i senesi. Lo schiacciatore nativo di San Donà di Piave si mette in mostra pure per la chiusura di una bellissima pipe. E il muro senese funziona ancora, con Bargi che mette a segno un altro punto per il 7-9 ospite. La battuta di Fedrizzi produce un altro break: 0-4 con altri due ace del numero 15 dei senesi. Boswinkel non sta giocando una grande partita, sul 12-15 coach Cichello manda in campo il nuovo acquisto Van Dijk al suo posto. La Emma Villas allunga ancora e lo fa con Filippo Vedovotto che schiaccia sul taraflex due palloni consecutivi. Il primo punto di Kay Van Dijk (con i tifosi senesi che sugli spalti hanno esposto lo striscione “Benvenuto Kay”) vale il 13-18. Il cambiopalla senese però tiene: Bargi al secondo tentativo sfonda per il 18-22. La Caloni torna a -1, Fabroni sceglie di andare da Van Dijk che schiaccia per il 21-23. Il set viene chiuso da Fedrizzi: 23-25. Ottimo è stato l’apporto delle bande dei biancoblu, con Vedovotto autore di 6 punti e con Fedrizzi che ne ha messi a segno 5 nel secondo parziale. Molto importante anche Kay Van Dijk, decisivo nella parte conclusiva del set con 3 punti. Terzo set Si ricomincia con Van Dijk ancora in campo da opposto. E con Fedrizzi che stampa immediatamente due ace. Poi arrivano i punti di Vedovotto e Van Dijk, che si riscatta dopo alcune giocate non bellissime in fase difensiva. L’olandese piazza due punti importanti alla metà del set. Melo stampa una splendida murata su Sjoerd Hoogendoorn, con l’olandese che sembra fare i complimenti al brasiliano per la bella giocata. Ancora un muro di Alisson Melo per il 12-16. Sul 16-18 doppio cambio per Siena con Boswinkel e Di Tommaso in campo per Fabroni e Van Dijk. Hoogendoorn sta mettendo in campo tutto il possibile per rimontare e per riaprire i giochi. Un’altra murata di Bargi porta un altro punto pesante per Siena: 17-19. Bergamo piazza due punti di fila con Daniele Albergati (il secondo è un ace) ed è di nuovo parità: 19-19. Sul 20-21 tornano in campo Fabroni e Van Dijk per Boswinkel e Di Tommaso. Fabroni con l’aiuto del nastro mette a segno l’ace del 20-22. E si ripete alla grande un istante dopo, realizzando dai nove metri il 20-23. Hoogendoorn pareggia con il servizio: 23-23. L’olandese però spedisce out il servizio successivo, effettuato dopo il time out richiesto dalla panchina senese. E’ match point per Siena ma si va però ai vantaggi, dopo un punto ancora di Hoogendoorn. Il muro di Valsecchi ribalta la situazione, ed è ancora Valsecchi a realizzare il 26-25. Il centrale della Caloni Agnelli sbaglia però il servizio: 26-26. Van Dijk piazza un ace: 26-27, poi Fedrizzi chiude il match. Sono tre punti pesantissimi per la classifica della Emma Villas. Michele Fedrizzi, con i suoi 8 ace (sui 13 di squadra) e 18 punti complessivi, è votato mvp del match.