Leonardo Castellaneta è il nuovo assistente allenatore di Siena: “E’ un grande onore”

11.07.2018 07:09 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 211 volte
Leonardo Castellaneta è il nuovo assistente allenatore di Siena: “E’ un grande onore”

Leonardo Castellaneta è il nuovo assistente allenatore della Emma Villas Siena. Trentadue anni, nativo di Gioia del Colle, Castellaneta ha iniziato a lavorare nelle giovanili dell’Asd Pallavolo Gioia, poi in Serie D nel Team Volley Joya (dove ha centrato le semifinali playoff). Dopo una esperienza nel volley femminile guidando la squadra di Castellaneta ha vinto il campionato di Serie C con il Real Volley Gioia. Sempre a Gioia del Colle ha vissuto un’importante stagione in Serie B2 arrivando fino alla finale playoff per la promozione in B1. Successivamente ha allenato in B2 a Cerignola dove ha raggiunto il terzo posto in campionato. Nell’estate 2016 il passaggio come viceallenatore in Superlega all’Exprivia Molfetta. Lo scorso anno, infine, il trasferimento in Germania dove Castellaneta ha fatto il viceallenatore nel Volleyball Bisons Buhl, società nella quale ricopriva anche l’incarico di responsabile del settore giovanile.

Ora Castellaneta arriva a Siena dove sarà viceallenatore e quindi supporterà coach Juan Manuel Cichello nel suo lavoro.

Leonardo Castellaneta, qual è il tuo primo pensiero relativo al tuo arrivo a Siena?

“Sono molto contento che questa opportunità si sia concretizzata. Dopo l’esperienza a Molfetta sono andato in Germania ma adesso avevo voglia di tornare in Italia e nel campionato italiano. Quando si è prospettata la possibilità di venire a lavorare a Siena non ci ho pensato due volte”.

Quale idea ti sei fatto della realtà della Emma Villas?

“Seguo il club dai tempi in cui giocava le sue gare interne a Chiusi e militava in Serie B. La Emma Villas ha sempre allestito squadre importanti e la società è sempre stata vogliosa di fare bene e di vincere. Lavorare in un club di questo tipo è ciò che tutti gli allenatori cercano e desiderano”.

Cosa pensi degli acquisti effettuati dalla società senese in questa estate?

“Credo che sia stata effettuata una campagna acquisti importante, a Siena arrivano giocatori blasonati e di esperienza e anche giovani motivati e con buonissime qualità. Marouf ed Hernandez sono giocatori da top team e in generale a Siena si viene sempre per fare bene”.

Che campionato di Superlega sarà quello che vedremo nella prossima stagione?

“Sarà duro e tostissimo, con giocatori del massimo livello internazionale. Un campionato di questa qualità ce l’abbiamo solamente noi in tutto il mondo. E con il ritorno delle retrocessioni vedo che un po’ in tutte le squadre ci sono pallavolisti veramente importanti. Vivremo un campionato con i migliori pallavolisti di questo momento, se tutti i più grandi giocatori vogliono venire in Italia un motivo c’è”.

Ti senti arricchito professionalmente dopo l’esperienza in Germania?

“Sì, molto. E’ stata una bella esperienza, andare all’estero ti mette alla prova. Abbiamo raggiunto la finale della Coppa e sono contento di come è andata. Però avevo voglia di tornare ed è impossibile dire di no alla Superlega italiana che a livello di gioco e di preparazione delle partite non ha eguali. Per me venire a Siena è un vero onore”.

La Emma Villas si presenta ai nastri di partenza della Superlega con l’obiettivo della salvezza: cosa potrà fare a tuo avviso questa squadra?

“Spero che potremo fare bene e naturalmente il primo obiettivo è quello della salvezza. Io ho fiducia in Juan Manuel Cichello e nella società, credo che ci divertiremo”.

Cosa pensi del coach Juan Manuel Cichello?

“Lo conosco molto bene da un punto di vista professionale. Andiamo d’accordo, siamo sia lui che io persone energiche. Negli anni ha dimostrato tutto il suo valore, ha vinto campionati ed è stato anche assistente di uno dei migliori allenatori nella storia della pallavolo”.

I numeri di spettatori al PalaEstra e l’entusiasmo visto in città dimostrano che Siena si sta appassionando alla pallavolo…

“Siena è una piazza molto importante che ha tanto da dare, l’entusiasmo parte prima di tutto dalla società e arriva alla gente, ai tifosi. Il loro supporto sarà fondamentale, mi auguro che tante persone possano divertirsi insieme a noi nel prossimo campionato”.