Danti (Virtus Vecomp): "La Robur è una grande squadra"

12.05.2018 13:30 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 122 volte
Fonte: TuttoC.com
© foto di Dario Fico/TuttoNocerina.com
Danti (Virtus Vecomp): "La Robur è una grande squadra"

Ha trascinato la Virtus VecompVerona in Serie C, a suon di gol, 12 per l'esattezza, e adesso l'attaccante Domenico Danti guarda anche al futuro. Non solo, con il suo passato in Serie C, il classe '89, interpellato da TuttoC.com, fa una panoramica Un grande traguardo raggiunto con la Virtus VecompVerona. "Sono molto contento del traguardo storico che abbiamo raggiunto qui alla Virtus, è stata una vittoria sofferta fino all'ultimo ma strameritata. E i meriti sicuramente vanno fatti a questo gruppo che è davvero fantastico, e poi a questa società che meritava già da anni questa categoria sia per la serietà che per la professionalità". A livello personale com’è andata? "Sicuramente per me è stato un anno fantastico, ho superato il mio record di gol fatti in una singola stagione e poi mi sono tolto grandi soddisfazioni perché venivo da un periodo negativo della mia carriera. E ora mi farebbe piacere restare qui alla Virtus ma ancora non ho avuto l'occasione per parlare con la società". Venendo alla C, come vedi il Vicenza ai playout? "Vedere una piazza come Vicenza ai playout è davvero triste, spero solo che si salvino anche perché ho saputo che hanno passato un anno molto triste i giocatori a livello economico: mi metto nei loro panni, non è facile passare un anno così. Meritano la salvezza, e se non fosse così mi dispiacerebbe tanto anche perché sono stato 3 anni li e ho un bellissimo ricordo". Veniamo ad altre situazioni. La Robur Siena secondo dopo un testa a testa con il Livorno, che playoff può fare? "Sicuramente la Robur Siena è una grande squadra e lo ha dimostrato per tutto il campionato, ha giocatori di categoria superiore e può davvero fare bene nei playoff". Chi vedi favorito ai playoff di C? "Sarà una bella lotta, ci sono tante squadre attrezzate con giocatori importanti, ma secondo me Catania e Trapani hanno qualche possibilità in più".