Soundreef Mens Sana travolge la Moncada Agrigento: 102-81

 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 41 volte
Soundreef Mens Sana travolge la Moncada Agrigento: 102-81

Buona la prima casalinga per la Soundreef Mens Sana Siena che in un colpo solo riscatta il passo falso all'esordio contro la Novipiù Casale e conquista i primi due punti nel campionato di serie A2 girone Ovest. Al PalaEstra il match valido per la 2ª giornata si chiude con il punteggio di 102-81 in favore dei biancoverdi di coach Griccioli.

La Moncada Agrigento in maglia bianca si presenta in campo con Zugno, Evangelisti, Williams, Cannon e Rotondo. Rispondono in verde i padroni di casa con Saccaggi, Turner, Sandri, Ebanks e Lestini. È di Cannon il primo canestro della partita, cui risponde subito Saccaggi in penetrazione. Ebanks appoggia con eleganza, ma Cannon è ancora rapido in appoggio da sotto. Parziale di 4-0 per la Soundreef con Turner e Ebanks (8-4 dopo 3’ di gioco), ma dall’altro lato del campo Cannon va ancora a segno con il suo sesto punto consecutivo. È il momento di Turner, con quattro punti consecutivi e un bellissimo alley-oop per Ebanks, che vede il primo allungo del match (14-6 al 5’). Al rientro dal time out di coach Ciani, Rotondo segna dalla media distanza e Turner firma il primo canestro da tre punti del match. Al 7’ punteggio sul 20-10 grazie a Casella, lanciato da Turner in contropiede. Accorcia la Moncada con una bomba di Evangelisti dall’angolo e un canestro a centro area di Williams, con Griccioli costretto al primo time out biancoverde sul 20-15. Due triple consecutive della Mens Sana (Turner e Masciarelli) danno il 26-15. Pepe risponde con un canestro e fallo subito. Con la tripla di Casella il tabellino segna 29-17 al 9’. Break finale di 5-0 per Agrigento, che accorcia con Lovisotto da sotto e Pepe dalla lunga distanza per il 29-22 di fine primo quarto.

Polveri bagnate nella seconda frazione, fino al canestro di Williams, per Agrigento, dopo un minuto e mezzo di gioco. Masciarelli risponde con una tripla dall’angolo. Con Williams e Sandri al 15’ il punteggio è sul 34-26. Il parziale di 5-0 per gli ospiti (4 punti di Ambrosin e un tiro libero di Williams, per fallo tecnico alla panchina biancoverde), è interrotto da due tiri liberi di Sandri. Ma Ambrosin è ancora ispirato e la mette da tre per il -2 ospite (36-34). Controparziale per la Soundreef, che firma un 10-0, grazie a due giochi da tre punti di Ebanks (canestro e fallo subito) e un jump di Lestini dalla media distanza (46-34 al 19’). Cannon prova a fermare l’emorragia per la Moncada, ma Borsato vola in contropiede e fissa il punteggio sul 48-36 a metà tempo.

Pioggia di canestri nel terzo quarto: inaugura Sandri da tre punti. Poi in rapida sequenza a segno Rotondo, Ebanks e Cannon. Due triple consecutive di Lestini regalano il massimo vantaggio alla Soundreef (59-41 al 23’). Agrigento risponde subito con un 6-0 firmato Cannon e Rotondo.

Al rientro dal time out di coach Griccioli, Sandri capitalizza un gioco da tre punti. Ma Agrigento non molla e piazza una tripla con Evangelisti (62-51 al 25’). Biancoverdi ancora sugli scudi con Saccaggi e Ebanks. Turner segna con eleganza dalla media distanza, mentre Cannon da rimbalzo d’attacco. Casella firma una bella penetrazione sulla linea di fondo. Break di 5-0 ospite grazie a Guariglia ed Evangelisti per il 70-57. Borsato segna in coast to coast, Pepe risponde da sotto. Due liberi di Turner e il canestro di Evangelisti chiudono il terzo quarto sul 74-63.

Turner apre l’ultimo periodo dal pitturato. Evangelisti e Ambrosin accorciano per Agrigento. Parziale di 8-0 per la Soundreef: due punti di Turner in slalom in penetrazione e sei di Casella (in contropiede segna e subisce un fallo antisportivo, poi la mette da tre) per l’84-67. Quattro punti consecutivi di Ebanks e due di Sandri aumentano il “bottino” dei biancoverdi, che volano sul 90-69 al 35’. Agrigento prova a ricucire con il 6-0 firmato Guariglia, Williams e Ambrosin, con coach Griccioli costretto al time out (92-78 al 37’). Orgoglio biancoverde, che piazza un contro-break di 6-0 che mette in sicurezza il punteggio, grazie a Saccaggi ed Ebanks. C’è ancora il tempo per la standing ovation del pubblico, col canestro di Turner in acrobazia, per il 100-81. Saccaggi in penetrazione chiude la partita: 102-81 il risultato finale, per la prima vittoria (mai in discussione) della Soundreef Mens Sana Siena.