Forza Vecchio Cuore Bianconero, a Catania devi vincere!!!

10.06.2018 19:30 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 126 volte
Fonte: TuttoC.com
Forza Vecchio Cuore Bianconero, a Catania devi vincere!!!

Una gara che vale quanto una finale, ma con un tasso di difficoltà più alto della finale stessa: del resto la gara dell'anno si giocherà a Pescara, campo neutro, match aperto a tutte le tifoserie. Ma prima della partita in Abruzzo per la Robur Siena c'è uno scalino da superare, o meglio, un Everest da superare, la semifinale di ritorno contro il Catania: che a livello di punteggio parte si svantaggiato, ma ha tutto il resto per poter chiudere la pratica a proprio favore. Non sarà infatti un Catania-Robur Siena con la parola "Catania" da intendere semplicemente come squadra, sarà Robur Siena contro tutta Catania, contro ogni singolo angolo della città: Leonida e i suoi 300 contro i 14.000 uomini di Serse per intendersi. Anzi, da Siena neppure 300, a Catania ben più di 14.000. Il "Massimino" questa sera sarà un'assoluta bolgia, la partita che gli uomini di Lucarelli vanno a giocarsi è troppo importante e in Sicilia lo sanno bene, ma lo sanno anche in Toscana, da dove i tifosi sarebbero pure partiti, se non fosse che giovedì "Il Prefetto della Provincia di Catania ha decretato il divieto di vendita dei tagliandi per tutti i settori dello stadio ai residenti nella Regione Toscana per la partita Catania-Robur Siena, in programma domenica 10 giugno alle ore 20:30 allo stadio “Angelo Massimino”. I più maligni avranno pensato a una strategica mossa per favorire la formazione di casa, ma con una mentalità di questo tipo si va poco lontano, e questo pare saperlo bene la presidente Anna Durio che si è limitata a esternare la sua sorpresa per l'accaduto rimarcando il fatto che i supporters bianconeri si sono contraddistinti negli anni per correttezza e sana appartenenza ai valori della propria città. Una mentalità appunto giusta, anche perché occorre ricordare che quello che ti "avvelena" ti può dare ancora più forza, Davide ce l'ha fatta a battere Golia. E un risultato a favore la Robur lo ha pure, nell'accesa gara di andata che ha mandato su tutte le furie l'amministratore unico del Catania Lo Monaco ("Ieri a Siena l’arbitro ci ha negato un rigore solare che avrebbe cambiato le sorti del match visto che l’intervento di Marotta, all’interno dell’area di rigore dei bianconeri, sul nostro Russotto, è nettamente da penalty. Non vogliamo fare la fine della Reggiana che giustamente meritava almeno la qualificazione a Siena e invece è stata punita al 99′ per un rigore che solo l’arbitro ha visto"), il risultato le ha sorriso, bomber Marotta ha firmato un prezioso 1-0. Da li i toscani devono ripartire, tenendo appunto conto che i limiti sono fatti per essere superati, che una storia scritta può sempre essere ribaltata: la storia scritta è ovviamente quella di Leonida, quella della formazione toscana è appunto da scrivere. Magari a colori. Bianconeri sì, l'arcobaleno sarà comunque bellissimo.