Girone A, anticipo del sabato: pari tra Pro Vercelli e Renate

24.11.2019 09:24 di Tutto Siena Calcio   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Girone A, anticipo del sabato: pari tra Pro Vercelli e Renate

93 minuti a ritmi elevati e grandi emozioni al Silvio Piola di Vercelli, dove Pro e Renate impattano per 2-2 al termine di un incontro che ha vissuto continui capovolgimenti di fronte. Inizia fortissimo la truppa di Aimo Diana: passano 60" e Maritato fa un'ottima sponda per Galuppini che sorprende una disattenta retroguardia piemontese e incrocia con il mancino sbloccando il punteggio. Al 9' fa tutto Galuppini: conclusione dalla distanza che trova il braccio largo di Auriletto e penalty per gli ospiti, che trovano il raddoppio con lo stesso centravanti ex Ravenna abile a spiazzare un incolpevole Moschin. Le bianche casacche provano a reagire anche se in maniera confusionaria: al 16' arriva il primo squillo dei piemontesi con Azzi che sterza e serve centralmente Schiavon, il quale si porta la palla sul piede debole e lascia partire una conclusione di collo pieno, trovando la risposta plastica di Satalino che devia lateralmente. Scorrono i minuti e aumentano le battaglie a centrocampo, anche a causa del campo reso pesante dall'incessante pioggia caduta quest'oggi a Vercelli. La Pro manovra il gioco ma rischia al 35' quando Schiavon sbaglia l'appoggio nella zona mediana del campo e serve involontariamente Galuppini che vince un rimpallo e s'invola verso la metà campo avversaria, premiando la corsa di Anghileri, ma il suggerimento è troppo lungo e sfuma un importante contropiede mal gestito dagli ospiti. Nella ripresa, scrive tuttoc.com, c'è una sola squadra in campo: al 48' imperioso stacco di testa di Masi in torsione e grande risposta di Satalino che accende i suoi riflessi negando ai piemontesi la possibilità di riaprire la gara. Match che si riapre tre minuti più tardi: Comi, lasciato colpevolmente da solo a pochi metri dalla porta, trova la quinta rete in campionato accorciando le distanze. Gioca sulle ali dell'entusiasmo la Pro che 6' dopo trova anche la via del pari: calcio di punizione di Rosso  con il mancino a rientrare per la testa di Masi che a centro area beffa Satalino. L'inerzia della gara si sposta verso le bianche casacche che all'83' hanno una tripla incredibile chance di vincere la gara: Schiavon s'inserisce centralmente e colpisce in pieno il palo, sulla ribattuta Della Morte trova la risposta di Satalino, poi Cecconi non riesce a ribadire a rete e Baniya svirgola colpendo in pieno la traversa, rischiando un clamoroso autogoal. L'ultimo assalto dei padroni di casa avviene all'89' quando Masi non sfrutta una corta respinta di Satalino in seguito al cross mancino di Quagliata.