Il giorno del giudizio, parte seconda: si va verso una B a 22 con la Robur prima o terza ripescata...

10.09.2018 09:02 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 640 volte
Fonte: TuttoC.com
© foto di Daniele Liggi/TuttoCagliari.net
Il giorno del giudizio, parte seconda: si va verso una B a 22 con la Robur prima o terza ripescata...

Ancora 48 ore. Tanto dovrebbe servire alla Giustizia Sportiva italiana per mettere, finalmente, la parola fine sulla querelle legata al format della Serie B e conseguentemente ai ripescaggi dalla Serie C. Una diatriba lunga che ha logorato la pazienza e la passione di tifosi e addetti ai lavori (noi compresi). Dal giorno dell’ultimo match ufficiale di Lega Pro, la finale di Pescara che ha visto il Cosenza meritarsi la cadetteria ai danni della Robur Siena, sono passati quasi tre mesi. Tre mesi che scadranno proprio domenica prossima, il 16 settembre, giorno scelto da Gabriele Gravina per far ripartire la C.

TO B OR NOT TO B? - Ancora, però, come detto non vi sono certezze. Il Collegio di Garanzia del CONi al momento sembra ancora indeciso sul da farsi: Serie B a 19 o a 22? E nel caso di ritorno all’antico con quali formazioni ripescate dalla Serie C? Domande a cui manca una risposta certa, ma per le quali qualche piccolo indizio c’è. Le ultime indicazioni, infatti, vanno verso un ritorno della serie cadetta al precedente formato, mentre la conferma della sospensione della sentenza che aveva rimesso in gioco Novara e Catania va nella direzione del ripescaggio di Ternana, Robur Siena e Pro Vercelli. Sensazioni, indicazioni, rumors, ma niente di più. Si tratta di segnali che devono essere interpretati, consapevoli che qualsiasi variabile in gioco può cambiare completamente il risultato finale.