Michele Mignani, il miglior allenatore del Girone A

 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 709 volte
Fonte: TuttoC.com
Michele Mignani, il miglior allenatore del Girone A

Un campionato strano, quello del Girone A di Serie C, con una lotta serrata fino all'ultimo tra Livorno e Robur Siena per la promozione in B, il Pisa che provava a inserirsi, ma tanti scivoloni da parte di tutte le squadre, che alle volte sembrano non voler dare la sterzata finale. Sullo sfondo un tecnico, Massimo Pavanel, al quale vanno ampi meriti per aver tenuto in pari la barca chiamata Arezzo, ma anche un Giovanni Lopez che, con una Lucchese falcidiata dagli infortuni e a budget ridotto ha sfiorato il miracolo playoff. Chi ha invece brillato, e per personalità non c'erano dubbi in merito, è Stefano Sottili, che ha solo pagato lo scotto di un eccessivamente vulcanico presidente. Alla fine, comunque, il percorso più tranquillo lo ha effettuato la Robur Siena, con Michele Mignani alla guida. Secondo TuttoC.com, è lui il miglior allenatore del Girone A. Alla sua seconda esperienza su una panchina professionistica, il tecnico, con una rosa che probabilmente sulla carta era la meno forte di quelle al vertice, ha centrato un ottimo secondo posto, complice anche - come precedentemente accennato - anche la serenità di un ambiente che ha sposato sin dall'inizio un determinato progetto e lo ha portato avanti fino alla fine. Nessuno scossone, un mercato oculato e una sempre disposizione tattica azzeccata, anche al netto di cambi di modulo: ma i calciatori scelti sono stati tutti funzionali alle scelte dell'allenatore. Che ha ottenuto, tra campionato e Coppa Italia Serie C, anche una buona percentuale di vittoria: 52,6%. Punteggio maturato a fronte di 20 vittorie, 9 pareggi e altrettante sconfitte. Dopo la deludente annata con l'Olbia, il momento del riscatto è giunto, e il valore aggiunto è stato probabilmente anche l'aver vestito la maglia della Robur Siena anche dal giocatore: conoscere l'ambiente ed essere apprezzato da chi voleva invertire la rotta, son state sicuramente motivazioni in più.