Playoff Serie C: la Top 11 delle semifinali di ritorno. il nostro Pasquale Pane numero uno!

13.06.2018 15:24 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 158 volte
Fonte: TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
Playoff Serie C: la Top 11 delle semifinali di ritorno. il nostro Pasquale Pane numero uno!

Saranno Cosenza e Siena le due squadre che il prossimo 16 giugno si contenderanno a Pescara, nella finale dei playoff di Serie C, la promozione in Serie B. La prima squadra a staccare il pass per la finalissima è stata il Cosenza che ha superato per 2 a 0 il Sudtirol grazie al gol di Baclet al 69’, e un autogoal in pieno recupero (94’) di Frascatore. Nell’altra semifinale ci sono voluti i tiri dal dischetto per eleggere la seconda finalista nei playoff di Serie C. Il Catania in svantaggio grazie al gol di Santini del Siena era riuscito a ribaltare il risultato di 2-1. Ai supplementari non succede nulla. Ai rigori decisivo l'errore dagli undici metri di Mazzarani. Di seguito la Top 11 di TuttoMercatoWeb.com

PORTIERE

Pasquale Pane (Robur Siena): provvidenziale in occasione del tiro di Manneh alla fine del primo tempo supplementare, ci sono le sue mani sulla finale.

DIFENSORI

Riccardo Idda (Cosenza): prestazione di grande sostanza dell'ex Casertana che macina chilometri su chilometri.

Andrea Sbraga (Robur Siena): bravo nel corso dei 120', è freddo dagli undici metri trasformando un rigore pesantissimo.

Federico Pasqualoni (Cosenza): tiene a bada due clienti scomodi come Gyasi e Tait contribuendo alla conquista della finale.

CENTROCAMPISTI

Angelo Corsi (Cosenza) : dà tutto sé stesso per novanta minuti andando a lottare su ogni singolo pallone.

Marco Biagianti (Catania) : nonostante l'eliminazione degli etnei, resta la sua grandissima prestazione che incarna in pieno il suo spirito da leader.

Francesco Lodi (Catania): porta i siciliani ai supplementari e a tempo quasi scaduto sfiora il gol che sarebbe valso la finale con un calcio di punizione a dir poco magistrale che si stampa sulla traversa.

Domenico Mungo (Cosenza): l'ex Pistoiese si rende protagonista di una prestazione a dir poco perfetta in fase di interdizione.

Tommaso D'Orazio (Cosenza): mette a dura prova la resistenza di Tait ed Erlic sfondando sempre dalle loro parti.

ATTACCANTI

Alain Pierre Baclet (Cosenza): con una precisa deviazione di testa in tuffo apre le marcature dando speranze ai silani per la finale.

Claudio Santini (Robur Siena): ancora una volta la sua freddezza risulta determinante. Realizza il gol che consente ai suoi di arrivare ai rigori.

ALLENATORE

Piero Braglia (Cosenza): non era semplice ribaltare il risultato dell'andata contro un Sudtirol ben messo in campo eppure i calabresi ci sono riusciti anche grazie al lavoro svolto dal tecnico ex Pisa.