Robur, ora non mollare e fai la voce grossa!

12.03.2018 15:32 di Tutto Siena Calcio  articolo letto 87 volte
Fonte: TuttoC.com
© foto di Federico De Luca
Robur, ora non mollare e fai la voce grossa!

Nella seppur virtuale classifica di uno strano Girone A, dove tutto è ancora aperto, una certezza, questo weekend la ha regalata. La Robur Siena è ancora capolista, da due giornate a questa parte sono i bianconeri a detenere lo scettro di una graduatoria che si fa sempre più importante, il tempo sta stringendo e l'odore di Serie B si inizia a sentire forte nell'aria, con la stessa smania di quando la domenica a mezzogiorno c'è profumo di grigliata in giardino.
Classifica virtuale dicevamo, ed é cosi, il Livorno è l'unica delle squadre di vertice ad aver osservato il turno di riposo, oltre poi a dover recuperare il match contro l'Arezzo, rinviato a causa delle vicende che hanno colpito la truppa aretina, ancora in attesa di capire quale sarà il futuro societario. Tante cose sono quindi ancora da scrivere.

A ogni modo, la Robur, sabato, ha messo in cascina tre punti pesanti, tre punti che valgono doppio, soprattutto per l'avversario affrontato, la Viterbese, unica compagine tra le primissime a essere quasi sempre sugli scudi dall'arrivo in panchina di mister Sottili. I laziali infatti sono stati la formazione che ha avuto maggior continuità, a cospetto di un Livorno che ha passato un lungo periodo di flessione e di Pisa e Robur così immature da aver toppato tante decisive prove che avrebbero potuto magari dare una vera e propria sterzata a un raggruppamento che per ora fa vivere tutti con il fiato sospeso. Quattro squadre in pochi punti, e con tanta fame, quella che farà la differenza.

Certo, non sarà solo quella a farla, sono anche altre le componenti che entrano in gioco, e tra queste c'è la pressione. Ma la Robur adesso si é sicuramente alleggerita, non tanto, ma quel poco che potrebbe diventare poi un "tanto": non è più, infatti, una delle squadre che deve mettere il fiato sul collo alle altre, adesso sono gli avversari a doverlo mettere a lei. Quanto conta tutto ciò? Ai posteri l'ardua sentenza.