La Robur saluta la Coppa Italia: bianconeri fuori ai rigori a Pontedera

30.01.2019 23:00 di Tutto Siena Calcio   Vedi letture
Fonte: TuttoC.com
La Robur saluta la Coppa Italia: bianconeri fuori ai rigori a Pontedera

Si è conclusa la gara giocata allo stadio "Ettore Mannucci" fra Pontedera e Robur Siena, valido per i sedicesimi della Coppa Italia di Serie C, terminata con la vittoria dei granata per 7-6 dopo i calci di rigore. La truppa di Ivan Maraia (Sostituito da Matteo Rossi in panchina) in campo con una squadra giovanissima a causa di infortuni e un virus influenzale che ha colpito molti giocatori della rosa. In cronaca gli ospiti partono subito forte, trovando il vantaggio al 4' con una conclusione di Aramu da fuori con un sinistro ad incrociare che non lascia scampo a Marinca. Al 10' il portiere granata risponde al meglio sul sinistro di Gerli. Il Pontedera con il passar del tempo prende coraggio e si affaccia nella metà campo avversaria, al 23' Calcagni innescato da Raimo prova il destro respinto da Melgrati in angolo. I bianconeri gestiscono la palla, ma lo fanno con poca velocità favornedo la retroguardia avversaria. Al tramonto della prima frazione ci prova dai 25 metri La Vigna, con palla che si infrange sulla traversa. Nella ripresa i granata si gettano in avanti e vanno vicini al pareggio prima con Ricci su cross di Benedetti e poco dopo proprio l'attaccante si mette in proprio, arma il destro con palla a lato. Il pareggio arriva al 12' cross da sinistra di Prete in mezzo all'area, deviazione aerea di Benedetti, Melgrati respinge arriva Riccio che da due passi spedisce la sfera in rete. La Robur Siena ci prova in tutti i modi a tornare in vantaggio, nel finale ci prova prima Guberti sinistro da dentro l'area alto, poi Marinca si oppone alle conclusioni velenose di Aramu e Sbrissa. Nei tempi supplementari la pressione dei bianconeri frutta il penalty al terzo minuto di recupero, l'arbitro punisce l'intervento di Benassai su Sbrissa. Dagli undici metri Gliozzi - entrato da pochi minuti- spiazza Marinca. I granata non ci stanno e al 1' minuto del secondo tempo supplementare Raimo si inventa un sinistro dai 25 metri che finisce la propria corsa al sette alla destra di Melgrati. La gara va ai rigori, e il Pontedera riesce ad imporsi per 5-4 firmando una vera e propria impresa.