Robur, ancora ko in casa: al Franchi passa anche il Pontedera

24.11.2019 20:01 di Tutto Siena Calcio   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Robur, ancora ko in casa: al Franchi passa anche il Pontedera

Quinta sconfitta interna per il Siena che cade anche contro il Pontedera: decide una rete di Bruzzo nel quarto d'ora finale di gara su un perfetto assist di Mannini. I bianconeri non riescono a capitalizzare le numerose occasioni create e, come da canovaccio, subiscono il goal che gela un Franchi che ha spinto dall'inizio alla fine i propri beniamini. I bianconeri partono subito forte: al 4' ottimo cross tagliato di Cesarini per Guidone che non aggancia la sfera per un soffio. Poco dopo è ancora il numero dieci bianconero a provare la conclusione d'interno destro dal limite dell'area: Mazzini manda in calcio d'angolo. I padroni di casa si rendono ancora pericolosi al 23' quando Lombardo prova un tiro di collo pieno, trovando ancora la risposta dell'estremo difensore granata. L'occasione più ghiotta del primo tempo -scrivono i colleghi di tuttoc.com- capita al 32': Lombardo pennella un cross interessante per Guidone che, in torsione, gira verso la porta scavalcando Mazzini, ma la palla colpisce la traversa e termina alta. Nella ripresa i ragazzi di Maraia approcciano bene la gara aggredendo alto e rendendosi pericolosi con Semprini che riesce a sorprendere D'Ambrosio ma Confente fa buona guardia rimanendo in piedi fino alla fine riuscendo a respingere a mani aperte. Al 61' Vassallo si incunea centralmente e prova un tiro potentissimo che si stampa sulla traversa. Pochi istanti più tardi è Caponi a colpire la traversa per gli ospiti, con un tiro d'esterno che per poco non sorprende un Confente un po' incerto nel mantenere la posizione a centro porta. Al 79' è il neo entrato Bruzzo a siglare il vantaggio granata con un colpo di testa preciso che s'insacca in rete. Ottimo il cross con il sinistro di Mannini, bravo ad assistire il proprio compagno di squadra. I minuti passano e la gara si spezzetta: l'ultima occasione degna di nota arriva a 4' dal termine con Cesarini che con una mezza rovesciata sfiora il palo alla sinistra della porta difesa da Mazzini.