Vetrini, DG Follonica-Gavorrano: "Inspiegabile fallimento Siena"

11.08.2020 17:40 di Tutto Siena Calcio   Vedi letture
© foto di Francesco Scarpetti
Vetrini, DG Follonica-Gavorrano: "Inspiegabile fallimento Siena"

Filippo Vetrini, DG del Follonica Gavorrano, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com per parlare del futuro del club e non solo.

Ti aspettavi che il Siena potesse fallire?

"Non me l’aspettavo. Penso che solo la signora Durio sappia le vere ragioni della non iscrizione. Dispiace vedere una piazza gloriosa come Siena dover ripartire ancora una volta dai dilettanti".

Alla fine solo tre squadre non sono riuscite ad iscriversi: cosa ne pensi?

"Direi che tutto sommato è un ottimo risultato, viste quelle che erano le previsioni durante la pandemia".

Quando siete retrocessi in Serie D l’opportunità della riammissione non c’era.

"Siamo stati purtroppo vittime del sistema, come disse il presidente Ghirelli. La regola delle riammissioni venne inserita la stagione successiva alla nostra retrocessione. Diciamo che siamo stati gli ultimi “virtuosi” che hanno dovuto lasciare la C. Si vede che il nostro grido di dolore è servito per far accorgere al sistema calcio che avevamo ragione. Anche questo è un piccolo successo morale".

Il Siena potrebbe finire nel vostro girone.

"Vediamo. Ancora è presto per parlare di gironi..."

Possiamo aspettarci altri innesti dal mercato?

"Il mercato e chiuso con l’arrivo di Ampollini, 2000 ex Rende, 14 presenze in C lo scorso anno. Sono molto soddisfatto per l’organico allestito. C'è stato un ringiovanimento della rosa".

Cosa manca ancora a questa squadra?

"Siamo alla ricerca di un portiere 2001 che si giochi la maglia da titolare con il nostro talentino Francesco Ombra, 2002 che ha già debuttato lo scorso anno con la nostra maglia in serie D e che due anni fa è stato il portiere titolare della nazionale under 18 dilettanti".

Che campionato sarà il prossimo?

"Sarà  un bellissimo campionato, specie se le toscane saranno inserite nello stesso girone, con la presenza del glorioso Siena, del Prato, dell’Aglianese... sono già iniziate le prime schermaglie... nessuno spende nulla, chi dice che si vuole divertire dopo aver preso Brega, Remedi e Colombini, chi dice che spende un quinto delle altre con Grassi che Bortoletti... fa parte del gioco ed è anche piacevole che i derby inizino già con la dialettica fra i dirigenti".

Che Gavorrano sarà quello della prossima stagione?

"Giovane e incazzato, con il carattere del suo allenatore. Questo è il Gavorrano che sogno per il prossimo anno".