Gravina scrive alla Serie C: "I verdetti li deve dare il campo!"

22.05.2020 13:05 di Tutto Siena Calcio   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gravina scrive alla Serie C: "I verdetti li deve dare il campo!"

Finire la stagione regolare, play off e play out e infine merito sportivo. Questa la graduatoria annunciata dal presidente della FIGC Gabriele Gravina per portare a termine la stagione della Serie C e far decidere al campo i verdetti sia in chiave promozione sia in chiave retrocessione. Lo si legge nella lunga lettera che il numero uno del calcio italiano ha inviato ai presidenti delle società di Serie C.

L'obiettivo, si legge su TMW, è quindi quello di far tornare in campo tutte e 60 le squadre riconoscendo però le difficoltà a cui si andrà incontro fra presidenti che hanno già annunciato di non voler tornare in campo, altri che pongono dubbi sulla possibile applicazione del protocollo sanitario e chi vorrebbe tornare in campo, ma solo disputando gli spareggi. Senza contare che i medici sportivi delle 60 squadre sono pressoché concordi sull'impossibilità di continuare la stagione in piena sicurezza sanitaria (“Il percorso che abbiamo tracciato prevede la ripresa regolare del campionato solo se nelle prossime settimane i protocolli sanitari divenissero pienamente applicabili anche in Lega Pro” si legge nella lettera).

Per questo Gravina non esclude di poter cambiare format – ovviamente in collaborazione con il numero uno della C Francesco Ghirelli e l'Assemblea di Lega – dando il via a play off e play out in date diverse rispetto a quelle di una ripartenza della stagione regolare (“In caso contrario individueremo un nuovo format per far disputare in sicurezza, più avanti nel tempo, sia play off che play out”).

Solo alla fine, in extrema ratio, si valuterà il merito sportivo che però sarà calcolato in maniera diversa rispetto a quanto deciso dall'ultima Assemblea di Lega Pro – che aveva premiato il Carpi – e sarà applicato anche per decidere le retrocessioni (“Solo in ultima istanza abbiamo deciso che la definizione della classifica potrà avvenire anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tengano conto della organizzazione in gironi e/o del diverso numero di gare disputate dai Club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni”).