SPECIALE / Alessandria-Siena 3-2, finisce l'avventura playoff della Robur

05.07.2020 23:18 di Tutto Siena Calcio   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
SPECIALE / Alessandria-Siena 3-2, finisce l'avventura playoff della Robur

Luna park di magie, emozioni ed errori tra Alessandria e Siena nella gara vinta con autorità per 3-2 dalla truppa di Gregucci dopo una prestazione caparbia fatta d’intensità e decisione. Si vedeva che mancava da troppo tempo il pallone al Moccagatta e il match prende subito fuoco con la disattenzione in disimpegno di Romagnoli che consegna la sfera a Chiarello, lesto a verticalizzare per Arrighini che, dopo il preciso controllo orientato, non lascia scampo a Confente aprendo il piatto sul palo opposto. Passano pochi istanti e Gerli decide di salire in cattedra dai 50 metri con una traiettoria arcuata a sorprendere fuori dai pali un colpevole Valentini per il jolly del pari bianconero. Gregucci richiama i suoi all’attenzione e l’Alessandria torna a comandare le operazioni con Suljic che lascia partire una staffilata potente che accende i riflessi di Confente bravo a respingere a lato. L’episodio chiave della gara, come raccontato dal collega di TuttoC.com, al 34’: lancio apparentemente innocuo di Prestia, Confente anticipa Arrighini con i piedi ma perde il rimpallo, la sfera rimbalza sul braccio destro dell’estremo difensore dei toscani che lascia i suoi in inferiorità numerica. Entra Saloni che viene chiamato al miracolo dalla conclusione ravvicinata a botta sicura di Celia che raccoglie il cross di Martignago dopo l’imbucata laterale di Casarini. Nella ripresa Gregucci cerca di aumentare il peso offensivo della squadra alzando il tasso di competitività con l'inserimento di Eusepi e viene ripagato nella scelta quando la bocca di fuoco dei grigi segna di testa in avvitamento sfruttando al meglio il cross millimetrico di Eleuteri, continua spina nel fianco per la retroguardia della Robur. Il canovaccio non cambia, l’Alessandria fa la gara ma si trova di fronte ad un copione terribilmente sorprendente quando Gerli scodella in area per la sponda di Icardi verso Campagnacci che fa superare Valentini sulla traversa per la facile battuta a rete di capitan D’Ambrosio a riacciuffare ancora la gara. Le residue speranze di completamento della rimonta vengono dissipate quando la freschezza atletica dell'ispirato Sartore mette in atto un blitz di attore che sa quando è il momento opportuno di irrompere sulla scena: numero a superare D’Ambrosio con pallone dalla parte, avversario al bar e conclusione chirurgica in diagonale sull’angolo opposto per la rete che porta i grigi all’incasso.